MERINGHETTE

13615428_1057899127590958_5357492892001423259_n

 

” Il tempo di tuffarsi dentro una meringa e la domenica era già finita…” ( L. Marchetti)

Ciao golosi! Eccomi tornata con una ricetta base, di quelle più antipatiche per la maggior parte di voi. 🙂

Prepariamo le meringhe, uno scoglio per molti, ma che daranno soddisfazioni enormi. Le potete poi servire come pasticcino, intingere nel cioccolato o utilizzare per guarnire un dolce.

Ingredienti:

albume 100 g

zucchero a velo 200 g

cremor tartaro 1/2 cucchiaino

Iniziate separando l’albume dal tuorlo facendo molta attenzione che non ne rimanga nemmeno una traccia, altrimenti non si riuscirà a montare completamente. L’albume dev’essere a temperatura ambiente il che facilita la montatura. Evitate di montare gli albumi in terrine di plastica che trattengono l’untuosità anche dopo lavate. Utilizzate un recipiente d’acciaio.

Prima di montare l’albume aggiungete mezzo cucchiaino raso di cremor tartaro che favorirà la montatura. Ora iniziate a montare lentamente, quando si sarà formata un po’ di schiuma passate ad una velocità media. L’albume montato correttamente aumenta il suo volume 8 volte. Quando sarà aumentato almeno del doppio, aggiungete lo zucchero a velo un poco per volta e passate a montare ad alta velocità.

Continuate finché lo la schiuma non risulterà molto soda. Provate a capovolgere il recipiente: la schiuma non dovrà cadere e dovrà essere completamente ferma.

Accendete il forno a 90°, nel frattempo mettete la schiuma in una sac à poche e formate delle piccole meringhe. Se le volete più grandi dovrete aumentare i tempi di cottura.

Io ho fatto delle meringhe grandi poco più di una moneta da 2 euro e le ho lasciate per 80 minuti.

Quando le avrete infornate, formate una piccola pallina di carta stagnola e posizionatela in modo che il forno resti leggermente aperto in modo da permettere l’uscita del vapore acqueo.

Quando vi sembreranno cotte, spegnete il forno e lasciatele raffreddare all’interno con lo sportello aperto.

Buon lavoro!

 

NB : Vi segnalo un post sulla pasticceria che mi ha fatto sorridere e mi è piaciuto molto, da cui ho preso la citazione di questa ricetta. I miei complimenti a Laura, l’autrice. Leggetelo qui : http://www.poesieracconti.it/racconti/opera-12790

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...